Si ringrazia per avere reso possibile la realizzazione grafica e l'elaborazione del materiale divulgativo di questo sito:
ElencoPuntato SELZ Foundation New York



28 marzo 2012

San Giuseppe a Palazzo Trigona

In  occasione  della  celebrazione  della  festa  di  S.  Giuseppe,  dal  16  al  19  marzo  2012,  Palazzo  
Trigona,  sede  del  Parco  Archeologico  della  Villa  Romana  del  Casale  di  Piazza  Armerina,  Istituto  
della Regione Siciliana, Assessorato dei Beni Culturali e dell’Identità Siciliana, ospiterà una serie di  
eventi, collegati alle tradizioni popolari della festa, con le iniziative co-organizzate con il Comune di  
Piazza Armerina e dal Quartiere Castellina della Città, in collaborazione con il Club Arti e Mestieri e  
artigiani panificatori locali.  
Saranno  realizzati  laboratori  di  cucina  e  di  panificazione  per  la  ricorrenza  della  Tavolata  di  San  
Giuseppe, secondo gli usi e le tradizioni locali; saranno presenti anche laboratori di ceramica per  
illustrare  la  peculiarità  degli  antichi  mestieri  che,  ancora  oggi,  rappresentano  una  tradizione,  
tramandata  nel  tempo,  ricca  di  valori  identitari  e  culturali  legati  alla  città  e  al  contesto  del  
territorio. I laboratori vedranno il coinvolgimento degli studenti delle Scuole del Territorio.  
Recentemente consegnato al Parco, il Palazzo, in attesa della sua sistemazione come Museo della  
Città e del Territorio e sede di mostre e attività culturali, aprirà per la prima volta i suoi saloni  ai  
visitatori,  con    l’allestimento    della   Tavolata,    e   concerti   di   musica    classica   del   repertorio  
settecentesco secondo lo stile della dimora  
Il   Parco   Archeologico   della   Villa   Romana   del   Casale   ha   organizzato   alcuni   eventi   per   la  
valorizzazione   della   tradizione   popolare.   E’   stata      predisposta   una   proiezione   di   immagini  
commentate: “La Tavolata di San Giuseppe, tradizioni e simboli”, sui riti del pane legati alla festa  e  
realizzato un video divulgativo “Il grano tra le righe, frammenti di vita”, sulla base dell’audiovisivo  
“Pane e letteratura”,  lavoro svolto dall’ Istituto Professionale di Stato per i Servizi Alberghieri e  
della Ristorazione (I.P.S.S.A.R.) Karol Wojtyla di Catania.  
Tali  iniziative  prendono  spunto  dalle  indicazioni  dell’Assessore  Regionale  dei  Beni  Culturali  e  
dell’Identità   Siciliana,   Sebastiano   Missineo,   volte   a   valorizzare   le   vocazioni   del   Territorio,  
attraverso la sensibilizzazione ed il coinvolgimento delle realtà locali affinché i Parchi Archeologici  
diventino poli di  attrazione culturale.  
Il   Parco,   in   tale   contesto,   ha   curato   ‘allestimento   della   mostra:    “Il   grano   tra   le   righe”,  
coinvolgendo  gli  Istituti Scolastici  della  Città,  la Scuola  Media  Statale “Roncalli  –  Cascino”  e  il 3°  
Circolo Didattico “Rocco Chinnici”, e con l’attivazione di laboratori didattici per gli studenti.  
Attraverso la selezione fotografica di preziosi stampe storiche, provenienti dalla  “Civica Raccolta  
delle Stampe Achille Bertarelli”  di Milano, sono stati realizzati ed esposti al pu bblico, 40 pannelli  
inerenti  alle  Arti  e  i  Mestieri,  a  soggetti  sacri  e  profani  popolari,  tra  i  quali  le    stagioni,  gli  
almanacchi e le vignette a sfondo satirico, relative a precisi contesti storici, tutti legati alla trama  
tematica della mostra: la lavorazione del pane e del frumento.  
 Agli alunni è stato chiesto di intervenire, su ciascuna immagine selezionata, con brevi frasi, tratte  
dalla prosa e dalla poesia italiana finalizzate a rievocare il soggetto rappresentato  
Il  progetto    didattico    e  l’esposizione     sono   stati   coordinati    da   Giada    Cantamessa,      con   la  
collaborazione di Flavio Mela e Francesca Riccobene, per i testi e Manuele Rosario Pennisi, per la  
grafica.  L’organizzazione  dell’evento  è  stata  curata  da  Domenico  Calabrò,  Vincenza  Muscia  e  
Salvatore Roccaforte, referenti   degli Uffici del Parco. Il raccordo organizzativo e il coordinamento  
didattico  con  le  Istituzioni  Scolastiche,  è  stato  curato  da  Noemi  Marzullo.  L’allestimento  della  
mostra è stato realizzato da Pizzico d’Arte di Giuseppe Floridia.  
Piazza Armerina 16 Marzo 2012                                Il Direttore del Parco Guido Meli