Si ringrazia per avere reso possibile la realizzazione grafica e l'elaborazione del materiale divulgativo di questo sito:
ElencoPuntato SELZ Foundation New York



13 marzo 2014

La Riserva Naturale Monte Capodarso e Valle dell’Imera meridionale

LUNGO LE SPONDE DELL’IMERA

La Riserva Naturale Monte Capodarso e Valle dell’Imera meridionale

 

Racchiusa tra la Provincia di Enna e quella di Caltanissetta, la Riserva comprende gran parte della valle solcata dal fiume Salso, che si dirama tra le alture di Monte Sabucina, Monte Capodarso e il ponte del Besaro. Fin da secoli remoti, l’area è stata oggetto di insediamenti umani, dall’età del Bronzo fino al IV sec. a.C., e tra essi si annovera l’antica città di Sabucina. Inoltre, un grande contributo alla nascita della civiltà nel centro Sicilia è da assegnare al fiume Imera che i Greci riuscirono a penetrare dalle coste fino al cuore dell’isola, fondendosi con le culture locali. Il corso d’acqua ebbe anche un ruolo di frontiera, prima tra i territori delle popolazioni indigene, i Sicani e i Siculi, poi tra le grandi potenze rappresentate dai Greci e dai Romani.

In epoca moderna, per la sua natura geologica gessoso-solfifera, questa zona, ora protetta, fu sfruttata come cava di zolfo, subendo gravosamente l’impatto delle miniere, come quelle di Trabonella e Giumentaro. A causa di queste, la natura dell’area fu soggetta a profondi danni. Nel 1999 si istituì la Riserva Naturale Orientata, «basata su una gestione che accoglie, accompagna quelle attività tradizionali che, nel tempo, sono state il motore dell’economia locale» (L.A. Janni, 2002).

 

 

bussola

 

Distanza in Km da Piazza Armerina: 53 Km circa.

 

Da Piazza Armerina. Uscire da Piazza Armerina imboccando la SP15 in direzione Villa Romana del Casale. Proseguire lungo la SP15 per circa 17 Km in direzione Barrafranca. Svoltare a sinistra e immettersi nella SP12 sempre in direzione Barrafranca per circa 2 Km. In seguito, svoltare leggermente a destra e dirigersi verso la SS191, in direzione Pietraperzia. Dopo circa 10 Km si raggiunge la cittadina di Pietraperzia. Dopo averla attraversata (Viale Guglielmo Marcomi – Viale della Pace), svoltare a destra, verso la E931. Proseguire e prendere svincolo Palermo/Catania, procedendo sulla SS626. Continuare su SS626 e svoltare a destra in direzione Riserva Naturale Orientata Monte Capodarso e Valle dell’Imera. Svoltare leggermente a sinistra e allo stop immettersi nella SS122 in direzione Caltanissetta.

 

Macchina e moto. Sì.

Mezzi pubblici. Sì.

Mountain bike o bici da corsa. Sì, attrezzando il mezzo con luci di segnalazione. Si consiglia il raggiungimento in bici del sito archeologico di Sabucina solo ad esperti.

 

 IMG