Si ringrazia per avere reso possibile la realizzazione grafica e l'elaborazione del materiale divulgativo di questo sito:
ElencoPuntato SELZ Foundation New York



Il Territorio

L’istituendo  Parco  Archeologico  della  Villa  Romana  del  Casale   comprende  i  territori  dei  comuni  meridionali  della Provincia regionale  di  Enna:  Barrafranca  e  Pietraperzia  interamente, ed il  territorio  di  Piazza Armerina,  escluse alcune contrade ricadenti  nell’estrema  propaggine  a  sud-est del  suo  confine amministrativo; comprende, inoltre,  a  nord la zona di Montagna di Marzo e  a  sud  le  contrade  Sofiana  e Alzacudella, del  territorio  comunale  di  Mazzarino in Provincia  di  Caltanissetta.

Elemento essenziale e presupposto del Parco è il suo territorio archeologico tale da rendere vantaggiosa, sotto il profilo prima della tutela e quindi della gestione, un’amministrazione territoriale autonoma – nella quale il senso dei luoghi, per quanto connotati anche dal punto di vista paesaggistico, sia dato dalle presenze archeologiche.

Le sue funzioni sono legate alla presenza del patrimonio culturale che contiene all’interno del perimetro che lo racchiude e consistono nella conservazione e valorizzazione dei suoi beni, attraverso una comunicazione mirata che renda possibile la comprensione dei valori storici, archeologici e paesaggistici, garantendo una interazione continua con la comunità locale e con diversi enti territoriali.
Per il raggiungimento di questi scopi il Parco ha attivato laboratori di ricerca e di divulgazione all’interno di strutture che ne rappresentano l’identità, mirando alla costituzione di un “parco mentale” interdisciplinare in luoghi che ne tramandano la storia del territorio.
Palazzo Trigona, prestigioso spazio museale settecentesco, rappresenta la “porta di accesso” alla comprensione dei reperti archeologici presentati in una logica ragionata che rimanda ad una conoscenza diretta dei loro luoghi di provenienza.
A tal proposito, la Villa Romana del Casale, patrimonio dell’Unesco, diviene emblema e centro propulsore di questo ampio percorso di conoscenza che ripercorre le tappe fondamentali della storia romana e tardo antica siciliana.